Telelavoro / Smart Working

Lo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità agile è previsto fino alla fine dello Stato di emergenza?

La modalità di lavoro agile, cd. smart working, ai sensi dell’articolo 87, del decreto-legge n. 18 del 2020 (c.d. “Cura Italia”) è la modalità di ordinario svolgimento della prestazione lavorativa fino alla fine dello stato di emergenza o, se del caso, ad un termine più breve stabilito con Dpcm.

Il Dpcm del 10 aprile 2020 ha specificato che tale modalità di lavoro può essere applicata a ogni rapporto di lavoro subordinato prescindendo dagli accordi individuali e che i relativi obblighi di informativa sono assolti anche in via telematica con la documentazione disponibile sul sito dell’INAIL. (fonte)

Abbiamo maturato anni di asperienza in questo campo e possiamo garantire la soluzione a qualsiasi richiesta di telelavoro. L’unica condizione che esista un collegamento internet in ufficio (oramai scontato) e che ci sia un collegamento internet nella postazione remota (uno smartphone è sufficente).

Si possono attivare tutti questi servizi:

  • remotizzare da 1 a N postazioni di lavoro
  • remotizzareda 1 a N interni del centralino
  • remotizzareda 1 a N Linee esterne
  • telepresenza
  • videoconferenza
  • riunioni virtuali
  • corsi a distanza (anche per le scuole)
  • etc…

Vediamo quanche esempio

Remotizzare la postazione fisica (PC) dell’ufficio

Il PC deve restare acceso. Consuma corrente anche se non utlizzato. Necessita di un intervento fisico, se viene spento e diventa indisponibile. Indicata solo per chi ha software e hardware specifici per il proprio lavoro. Ad esempio postazioni CAD.

Convertire la postazione da fisica (PC) a virtuale (VmWare, etc…)

questa soluzione permette molta più libertà e (con qualche adeguamento) anche di utilizzare software e hardware specifici per il proprio lavoro. Ad esempio postazioni CAD. Questo è un enorme vantaggio.

Creare una postazione virtuale condivisa.

Questa è la soluzione migliore per tutti utenti che necessitano della sola suite office, del programma gestionale (ERP, SAP, etc…) e di qualsiasi altro software comune. Ognuno di loro potrà lavorare senza il rischio di poter ‘spegnere il pc’ agli altri.

Remotizzare un interno del centralino.

I centralini recenti, specialmenti i centralini VoIP nativi, sono già predisposti per fornire interni in locale e dovunque ci sia un collegamento internet. I più evoluti propongono addirittura le APP per iOS e Android.

Se il Vs centralino ha più di 5 anni o non presenta queste caratteristiche vi consiglio di vedere la nostra sezione dedicata ai centralini. Potreste trovare qualcosa che può migliorare il vostro modo di lavorare.

Riunioni ‘virtuali’

Le Teleconferenze o Call-Conference sono fattibili da tempo e con diversi strumenti. Oggi sono possibili anche Videoconferenze e condivisione desktop.

Formazione a Distanza e Classe Remota

Dopo l’aula informatica arrivano le classi capovolte. Il docente ha a disposizione strumenti per fare formazione a distanza sia in tempo reale che in differita. Può chiedere algli alunni di eseguire i compiti entro una termine demporale dato e poterli verificare in modo multiplo.

Anche i test e gli esami posso essere svolti online. Il software ‘mischia’ le risposte multiple ad una domanda, in modo da creare un test diverso per ogni utilizzatore. Lo stesso software eroga il voto alla fine del test, informando l’insegnate dell’esito.

Per qualsiasi necessità CONTATTATECI, sapremo come aiutarvi.

   Invia l'articolo in formato PDF